Registro assegnatari

Oltre a svolgere attività ispettive le Camere di commercio provvedono alla tenuta del Registro degli assegnatari dei Marchi e all'iscrizione, modifica o cancellazione delle imprese assegnatarie, anche al fine di identificare e rintracciare in modo certo i soggetti responsabili della fabbricazione o importazione di un oggetto in metallo prezioso immesso sul mercato.

Il registro, aggiornato a cura della competente Camera di commercio è pubblico e può essere consultato su tutto il territorio nazionale dalla pubblica amministrazione, anche mediante tecniche informatiche e telematiche.

Ultimo aggiornamento:

09 Novembre 2023

Tempo di lettura:

Iscrizione nel Registro degli assegnatari

L'iscrizione nel Registro è determinata a seguito della presentazione di specifica domanda indirizzata alla Camera di commercio ove l'impresa ha la sua sede legale.

Sono tenuti all'iscrizione nel Registro i soggetti che esercitano una o più delle seguenti attività:

  • vendita di metalli preziosi o loro leghe allo stato di materie prime o semilavorati;
  • fabbricazione di prodotti finiti in metalli preziosi o loro leghe;
  • importazione di materie prime o semilavorati o di prodotti finiti in metalli preziosi o loro leghe.

Inoltre il marchio di identificazione è anche assegnato, a domanda, a quelle aziende commerciali che, pur esercitando come attività principale la vendita di prodotti finiti di fabbricazione altrui, risultano dotate di un proprio laboratorio, idoneo alla fabbricazione di oggetti in metalli preziosi.

La domanda, in bollo, è volta a ottenere l'iscrizione nel Registro e l'assegnazione del marchio.

La domanda deve essere presentata all'Ufficio Metrologia utilizzando il modulo di iscrizione e deve essere corredata dai seguenti documenti:

  • copia della licenza di Pubblica Sicurezza (che non è richiesta alle imprese artigiane);
  • dichiarazione relativa al numero dei dipendenti dell'impresa (richiesta per le sole imprese industriali);
  • autocertificazione della comunicazione antimafia, del casellario e dei carichi pendenti.

La domanda deve essere presentata dopo aver effettuato i seguenti pagamenti:

  • Tassa di concessione governativa, pari a € 168,00, da corrispondersi sul conto corrente postale n. 8003 intestato ad Agenzia delle Entrate - Centro Operativo di Pescara – Tasse di Concessioni Governative (causale: iscrizione nel Registro Assegnatari);
  • Diritti di segreteria per iscrizione nel Registro Assegnatari dei Marchi di identificazione Metalli Preziosi, pari a € 31,00, tramite PagoPA in favore della Camera di commercio di Pistoia-Prato;
  • Diritti di saggio e marchio di identificazione Metalli Preziosi, tramite PagoPA in favore della Camera di commercio di Pistoia-Prato per uno dei seguenti importi:
    • € 65,00 per artigiani e commercianti;
    • € 258,00 per industrie con non più di 100 dipendenti;
    • € 516,00 per industrie con più di 100 dipendenti.

Per i pagamenti con PagoPA il richiedente dovrà preventivamente contattare l'Ufficio, anche tramite Email, e chiedere l'invio dell'apposito avviso di pagamento fornendo:

  • Codice fiscale;
  • Nome e cognome o ragione sociale del soggetto tenuto al pagamento;
  • Indirizzo;
  • Email a cui inviare l'avviso.

Tali pagamenti potranno essere effettuati attraverso i canali sia fisici che online di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP).

L'impresa richiedente deve infine scegliere la tecnologia da utilizzare per l'apposizione del marchio assegnato.

Richiesta di iscrizione presentata da azienda commerciale
Le aziende commerciali che presentano richiesta devono inoltre:

  • essere in possesso dell'autorizzazione di P.S. per la produzione di oggetti in metallo prezioso e dichiararne la data di rilascio nel modulo di richiesta di iscrizione;
  • essere in possesso di un proprio laboratorio e di idonee attrezzature e dotazioni per la fabbricazione di oggetti preziosi;
  • richiedere all'Ufficio Metrologia la verifica a domicilio di tali idonee attrezzature e dotazioni versando € 54,90 (IVA compresa), per sopralluogo per l'accertamento dei requisiti del laboratorio. Per il pagamento con PagoPA il richiedente dovrà preventivamente contattare l'Ufficio e chiedere l'invio dell'apposito avviso di pagamento con le modalità sopra indicate.

Rinnovo della concessione del marchio

La concessione del marchio deve essere rinnovata ogni anno. Per ottenere il rinnovo è necessario effettuare tramite PagoPA il pagamento, entro il 31 gennaio di ogni anno successivo a quello di assegnazione, del pertinente importo per diritto di saggio e marchio:

  • € 32,00 per gli artigiani e i commercianti;
  • € 129,00 per le industrie con non più di 100 dipendenti;
  • € 258,00 per le industrie con più di 100 dipendenti.

Per il suddetto pagamento l'Ufficio Metrologia provvederà a inviare l'apposito avviso PagoPa; qualora non si fosse ricevuto l'avviso in tempo utile è necessario contattare l'Ufficio e provvedere al pagamento nei termini.

Nei confronti degli inadempienti sarà applicata l'indennità di mora pari a 1/12 del diritto annuale per ogni mese o frazione di mese di ritardo nel pagamento del diritto. Inoltre, se il rinnovo non viene eseguito entro il 31/12, l'impresa verrà cancellata d'ufficio dal Registro degli assegnatari dei marchi di identificazione per i metalli preziosi.

Le aziende industriali dovranno inoltre inviare entro il 31 gennaio di ogni anno la dichiarazione numero dipendenti.

Marchio di fabbrica

I produttori che intendono avvalersi della facoltà di apporre anche il marchio tradizionale di fabbrica presentano formale richiesta all'Ufficio Metrologia utilizzando il relativo modulo. Tale modello deve essere accompagnato dal deposito su supporto cartaceo o informatico dei marchi utilizzati.

Le variazioni e la richiesta di cancellazione dal Registro

In caso di variazione (a titolo esemplificativo: variazione della denominazione, sede legale, sede operativa, generalità del titolare di licenza di pubblica sicurezza, generalità del titolare dell'impresa assegnataria e modifiche all'attività esercitata) l'impresa è tenuta a darne comunicazione alla Camera di commercio entro 30 giorni.

Tutti gli eventi che possono modificare i requisiti per l'iscrizione devono essere comunicati utilizzando l'apposito modulo; in particolare la perdita della qualifica di impresa artigiana, oltre a comportare l'obbligo di dotarsi di licenza di P.S., deve essere tempestivamente comunicata. Infatti qualora perdano i requisiti previsti per l'iscrizione nella Sezione Speciale delle Imprese Artigiane del Registro delle Imprese, l'impresa deve effettuare il versamento integrativo dell'importo del diritto di saggio e marchio stabilito per le imprese industriali e inviare tempestivamente all'Ufficio Metrologia comunicazione dichiarando di possedere la licenza di Pubblica Sicurezza necessaria per lo svolgimento delle attività dichiarate (fabbricazione oggetti preziosi).

In caso di cessazione dell'attività di vendita di materie prime e semilavorati, importazione o fabbricazione di oggetti in metallo prezioso, l'impresa assegnataria è tenuta a darne immediata comunicazione alla Camera di commercio chiedendo la cancellazione dal Registro. A tal fine l'impresa orafa che cessa la propria attività presenta una dichiarazione utilizzando il modulo Cancellazione dal Registro indicando la data di cessazione attività.

Contestualmente a tale dichiarazione è necessario restituire i punzoni e il token precedentemente assegnati compilando il relativo modulo. L'Ufficio Metrologia darà notizia sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana dei marchi ritirati.

Ritiro e Riassegnazione di un marchio

Qualora il pagamento del rinnovo annuale non avvenga entro l'anno, la Camera di commercio provvede al ritiro del marchio di identificazione ed alla cancellazione dal Registro degli assegnatari di marchio.

In caso di eventuale ripresa dell'attività l'impresa deve presentare domanda di iscrizione seguendo le modalità previste al precedente paragrafo "Iscrizione nel Registro degli assegnatari" e specificando in allegata nota la richiesta di riattribuzione del marchio di identificazione precedentemente assegnato.

E' possibile riattribuire a un assegnatario lo stesso numero di marchio identificativo già assegnato esclusivamente nel caso di iscrizione successiva alla cancellazione dell'assegnatario per mancato rinnovo della concessione del marchio.

Trasferimento di un marchio

Il trasferimento di proprietà, per atto tra vivi o a causa di morte, dell'impresa assegnataria di marchio o di un suo ramo d’azienda comporta altresì il trasferimento a chi subentra del marchio di identificazione, sempreché il subentrante continui l'esercizio della medesima attività, sia in possesso della licenza di Pubblica Sicurezza, ove prevista, e presenti all'Ufficio Metrologia entro il termine di 30 giorni il modello Subentro ad impresa assegnataria di marchio di identificazione metalli preziosi , documentando la causa di continuità dichiarata.

Modulistica

LibreOffice Descrizione
Modulo iscrizione nel Registro degli Assegnatari dei Marchi di Identificazione in formato OpenDocument Modulo iscrizione nel Registro degli Assegnatari dei Marchi di Identificazione
Dichiarazione sul numero dei dipendenti in formato OpenDocument Dichiarazione sul numero dei dipendenti
Modulo deposito marchi caratteristici di fabbrica in formato OpenDocument Modulo deposito marchi caratteristici di fabbrica
Modulo domanda di cancellazione e riconsegna punzoni in formato OpenDocument Domanda di cancellazione e riconsegna punzoni
Modulo per la restituzione dei token usb in formato OpenDocument Modulo per la restituzione dei token usb
Modulo Subentro ad impresa assegnataria di marchio di identificazione metalli preziosi in formato OpenDocument Modulo subentro ad impresa assegnataria di marchio di identificazione metalli preziosi
Modulo comunicazione antimafia in formato OpenDocument Modulo comunicazione antimafia
Modulo per la comunicazione di avvenuta variazione nel Registro degli assegnatari in formato OpenDocument Modulo per la comunicazione di avvenuta variazione nel Registro degli assegnatari
Dichiarazione sostitutiva di certificazione – Carichi pendenti e casellario in formato OpenDocument Dichiarazione sostitutiva di certificazione – Carichi pendenti e casellario

Riferimenti normativi

D.Lgs. 22/05/1999 n. 251 - Disciplina dei titoli e dei marchi di identificazione dei metalli preziosi

D.P.R. 30/05/2022 n. 150 - Regolamento per l'applicazione del D.Lgs. 251/1999, sulla disciplina dei titoli e dei marchi di identificazione dei metalli preziosi

A cura di

Ufficio Metrologia

Sede di Prato - Via del Romito, 71
0574 612778

metrico@ptpo.camcom.it

L'Ufficio riceve su appuntamento



Valutazione della pagina

Aiutaci a migliorare!
Con questo modulo puoi segnalare anche problemi di accessibilità ai contenuti.

Giudizio positivo
Giudizio sufficiente ma pagina migliorabile
Giudizio negativo

Indicando i motivi della tua valutazione puoi fornirci elementi utili a migliorare questa pagina: puoi selezionare una o più opzioni e aggiungere una descrizione del motivo.

Questi campi sono facoltativi.

Indicando il tuo indirizzo email potremo aiutarti a risolvere i problemi che riscontri nell'uso di questa pagina.

Attenzione: ti preghiamo di utilizzare questo modulo solo per informazioni e suggerimenti sull'usabilità del sito e non per avere informazioni sul contenuto. Per quello ti preghiamo di riferirti alla sezione contatti.


Ultimi aggiornamenti

21 Maggio 2024

Apposizione del marchio di identificazione

Aggiornata pagina e pubblicato il modulo cessione del punzone.

15 Maggio 2024

Marcatura oggetti

Aggiornata la pagina sulla richiesta del token e relativa modulistica.

11 Dicembre 2023

Fabbricazione degli oggetti preziosi

Marcatura - Adesione alla Convenzione di Vienna (Legge 15 maggio 2023, n. 55).

06 Marzo 2023

Registro assegnatari

Aggiornato "Modulo subentro ad impresa assegnataria di marchio di identificazione metalli preziosi".

06 Marzo 2023

Marcatura oggetti

Aggiornato "Modulo per la dichiarazione di smarrimento token usb".